Manuale teorico pratico  di: Goldwurm Gian Franco , Sacchi D. , Scarlato Antonio

L’interesse per il rilassamento è molto diffuso anche se sembra talvolta prevalere, almeno nel grosso pubblico, un atteggiamento irrazionale rispetto a questo fenomeno.
Nella nostra trattazione, rivolta agli specialisti, ma anche ai cultori della psicologia, si è cercato di proporne una lettura strettamente scientifica, affrontando la spiegazione dei processi psicologici connessi al rilassamento di per sé inteso ed al suo uso nella psicoterapia nell’ambito di un approccio cognitivo-comportamentale.
Vengono presentate più tecniche di rilassamento (la desensibilizzazione sistemica, rilassamento progressivo di Jacobson, il training autogeno, l’ipnosi) esemplificate anche attraverso l’esposizione di casi clinici.
La trattazione, teorica applicativa, intende proporre a chi ha solo un interesse culturale una visione rigorosa dei principali metodi di rilassamento. Agli specialisti e agli operatori del settore, anche di diversa impostazione teorica, si intende offrire una guida ed un’occasione di confronto.
G.F.Goldwurm, già direttore dell’Ospedale psichiatrico di Trento a Pergine, dell’Ospedale psichiatrico di Pavia e dell’Ospedale psichiatrico “Paolo Pini” di Milano, è attualmente membro dell’ufficio di presidenza e presidente del collegio dei docenti dell’Aiamc (Associazione italiana di analisi e modificazione del comportamento). Ha pubblicato oltre 150 articoli e due libri.
Sacchi Daniela, laureata in Psicologia, attualmente svolge attività di supervisione e psicoterapia presso centri milanesi che si occupano di problematiche adolescenziali. Ha pubblicato alcune ricerche sull’apprendimento degli schizofrenici.
A.Scarlato, autore di numerosi articoli sull’apprendimento ha condotto inoltre ricerche nell’area delle valutazioni della disabilità psichica. Attualmente è psicologo dirigente presso la Ussl 65 della Regione Lombardia.
INDICE
• La desensibilizzazione sistemica
* Considerazioni teoriche* Considerazioni cliniche* La tecnica della Ds
• Il rilassamento progressivo di E. Jacobson
* Considerazioni fisiologiche* Considerazioni metodologiche* La tecnica del rilassamento progressivo* La coltivazione del senso muscolare* Il rilassamento dell’attività mentale* I tempi per il programma del rilassamento progressivo* Il rilassamento differenziale* Le metodiche brevi* Verifiche sperimentali sulla validità del metodo* Il rilassamento progressivo: casi clinici
• Il training autogeno
* Apprendimento degli esercizi inferiori del training autogeno* Le esperienze da apprendere* Schema degli esercizi inferiori* Frequenza e durata della seduta* Ambiente e abbigliamento* Le posizioni TA* Esercizi preliminari, prove oggettive d’ipotonia, esercizi di ripresa* Resoconto finale* Uso della voce e delle parole nel TA* 1ª seduta: spiegazioni preliminari e atteggiamento di calma* 2ª, 3ª e 4ª seduta: esercizi di pesantezza* 5ª, 6ª e 7ª seduta: esercizio del calore* 8ª, 9ª, 10ª e 11ª seduta: esercizi complementari* 12ª seduta: conclusione del ciclo inferiore* La programmazione del comportamento: formule d’organo, formule di proponimento, rappresentazioni anticipatorie* Possibili inconvenienti durante l’apprendimento autogeno* Applicazioni del training autogeno* Indicazioni* Il TA in combinazione con altre terapie* Controindicazioni* Training autogeno: casi clinici
• Ipnosi: teoria e pratica
* Storia* Tecniche ipnotiche* Tecniche di approfondimento* Le suggestioni postipnotiche* L’autoipnosi* Indicazioni cliniche* Ipnosi e tecniche di apprendimento* Casi clinici
• Il rilassamento nella terapia del dolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*