Un libro di  Gianfranco. Goldwurm, Margherita  Baruffi e Federico Colombo, sugli  aspetti comportamentali e cognitivi del vivere felici, edizioni  McGraw-Hill, del 2004.

Il discorso può iniziare così : possiamo chiederci se siamo felici, quanto siamo felici, se possiamo diventare più felici? Certo. Ciò implica, però, chiederci che cos’è la felicità e quindi ragionare sulla qualità della nostra vita (QdV). Da sempre l’umanità si è posta il problema della felicità e molti filosofi si sono cimentati nella ricerca di soluzioni. Nella nostra epoca sono state fornite numerose risposte in ambito economico e sociale – basti pensare al Welfare State – ma tali risposte hanno fatto contemporaneamente scaturire “domande psicologiche” sempre più pressanti di qualità e di benessere.

Ciò significa che nelle società avanzate la gente sente il bisogno di felicità. Il sottile malessere indotto, forse, dall’individualismo, dall’isolamento (anche tecnologico), dalla caduta di certi valori, induce le persone alla ricerca di una vita migliore e più felice.

Come rispondere a queste “domande psicologiche”? E ancora: il benessere psicologico, ossia la felicità individuale, può essere appreso in un soggetto normale?

Nella ricerca condotta dagli Autori sono stati ottenuti risultati interessanti e positivi che confermano quanto emerge da numerosi recenti studi: le persone felici si occupano di “cose” significative che danno valore alla loro vita; vita, dunque, che non può essere chiusa in un orizzonte egoistico povero di rapporti sociali e privo di un progetto pieno di valore per sé e per gli altri. E’ possibile, pertanto, apprendere modalità comportamentali e cognitive che, se giustamente applicate, possono a lungo andare rendere la vita più accettabile: non una formula, ma un’indagine approfondita e personalizzata dove ognuno scopre qualcosa di sé che valga la pena di essere elaborato, sorretto dalla convinzione profonda del valore della felicità e del diritto di essere felici. Per permetterci di sorridere e far sorridere.

Il libro è strutturato in tre parti oltre le appendici.

Parte Prima – Qualità della vita

  1. Aspetti storici, valutazione e definizioni della qualità della vita
  2. La qualità della vita in relazione all’educazione, allo stile di vita e alla salute
  3. Assessment della qualità della vita connessa alla salute

Parte Seconda – Benessere e felicità

  1. Definizioni di benessere e di felicità
  2. Relazione tra benessere ed altre importanti variabili
  3. Assessment del benessere soggettivo
  4. Rassegna di studi sulla promozione del benessere

Parte Terza – Come aumentare la felicità

  1. Le basi della felicità
  2. La ricerca milanese

Buona lettura.