L’ apprendimento sociale, nella teoria psicologica e’ l’apprendimento del comportamento controllato da influenze ambientali.  Ne ha parlato, nella lezione on-line il dottor Giovanni Patelli, agli studenti del primo anno. 

Il “Social Learning” è un processo secondo il quale  gli individui imparano e adeguano il loro comportamento attraverso l’osservazione e l’imitazione (modelling) del comportamento altrui.

La teoria è stata riformulata da Albert Bandura con una serie di studi , forse quello più noto è  l’esperimento della “bambola Bobo”, che ha evidenziato come si possano imparare nuovi comportamenti attraverso l’apprendimento osservativo.

Il processo chiamato anche apprendimento  vicario, rappresenta una importante procedura di apprendimento e modificazione del comportamento  della psicoterapia cognitivo comportamentale.

Il paziente   – viene invitato ad assumere un comportamento adattivo, “imitando”un modello abile e significativo che emette per primo una risposta funzionale .  L’acquisizione è resa possibile da differenti condizioni e processi :  l’attenzione, la  ritenzione, la capacitá di riproduzione motoria ed i processi motivazionali.

IL CONCETTO DI AUTOEFFICACIA PERCEPITA

E’ sempre Albert Bandura che mette in rilievo il ruolo    dell’autoefficacia percepita come capacità di autoriflessione e autoregolazione.

Per autoefficacia si intende la convinzione di poter affrontare una cosa nuova, risolvere un problema o anche di fallire senza per questo mettere in atto un evitamento a priori.

Il legame tra autoefficacia e apprendimento sta nel fatto che le convinzioni riguardo alla propria efficacia costituiscono uno degli aspetti principali per sviluppare situazioni di apprendimento.

 Spunti dalla Lezione del dott. Giovanni  Patelli del 4/2/2021

.